Memoria per laptop

Ti serve un aggiornamento Ram per il tuo portatile? La soluzione è proprio qui. Dalle SDRAM alle DDR4, tutto è a tua disposizione. Seleziona il Produttore del tuo Portatile e migliora oggi il tuo Notebook.

Memoria per computer fisso

Il tuo PC è lento? Scopri tutto quello che c'è da sapere riguardo alla Memoria del tuo Computer Fisso. Scegli il Produttore dall'elenco qui sotto e ti invieremo l'aggiornamento di memoria per la tua macchina specifica.

Memoria per server

Scopri la Ram perfetta per il tuo Server. Crea una soluzione senza eguali per il tuo Server e assicurati che il tuo personale possa lavorare al 100% delle sue possibilità.

Perché acquistare da Offtek?

Offtek offre memorie online dal 1997 e si è rapidamente affermata come uno dei principali fornitori online europei di memorie RAM Memory e unità a stato solido (SSD).

Offriamo la spedizione rapida insieme a una garanzia di rimborso valida per 60 giorni e ci assicuriamo che il tuo ordine sia al 100% compatibile.

Altre informazioni su Offtek

Crediti del settore privato

Offtek è felice di offrire un credito di 30 giorni a tutte le attività commerciali e grandi imprese.

L'elaborazione dell'autorizzazione richiede meno di 24 ore, salvo ricezione del modulo di richiesta compilato e delle verifiche finanziarie.

Scopri di più

Crediti del settore pubblico

Offtek offre crediti istantanei di 30 giorni per tutte le organizzazioni del settore pubblico, incluse:

SSN, comitati, centri educativi e di beneficienza

Scopri di più

Come visto su

Come posso controllare la RAM sul mio Mac?

Ci sono diversi motivi per cui potresti non sapere come verificare la RAM su un computer Mac. Puoi aver acquistato il tuo primo Mac dopo aver avuto sempre PC Windows o forse non hai mai avuto un motivo per scoprirlo. Detto questo, se il tuo Mac inizia a mostrare problemi operativi, come blocchi o crash di sistema, un problema alla RAM potrebbe esserne la causa, quindi è importante acquisire familiarità con il processo che ti indichiamo di seguito.



Fase 1: diagnosi iniziale

Prima di avviare la diagnostica del tuo Mac, dovresti pensare ai problemi che stai riscontrando e fare una valutazione iniziale della causa.

I sintomi più comuni di una RAM difettosa includono:
 
    Blocco intermittente: puoi riscontrare un blocco imprevisto del tuo Mac, indipendentemente dalle applicazioni in uso.
  • Arresto anomalo delle applicazioni: diverse applicazioni che si arrestano senza alcun motivo possono rimandare a una RAM difettosa.
  • Apertura dei file non possibile: se non è più possibile aprire file precedentemente salvati a seguito di corruzione dei dati, questo è un campanello di allarme che può rimandare a un problema con la memoria.
  • Triplo segnale acustico all'avvio: al momento dell'avvio, il Mac esegue un controllo della RAM. Se non è in grado di farlo, emette 3 chiari segnali acustici. Ovviamente, questo è un segnale lampante che indica una RAM difettosa.
  • Avvio non possibile: se non è in grado di eseguire questi controlli, il Mac probabilmente non si avvierà. Un altro sintomo che rivela un problema con la memoria.


Fase 2: uso di strumenti diagnostici

La fase successiva prevede di confermare o risolvere il problema con la memoria evidenziato dai sintomi precedenti.

Segui i passaggi indicati di seguito e il tuo sistema potrà confermare o dissipare i tuoi timori legati a una RAM difettosa.

Procedura per la verifica dell'hardware Apple

  1. Tieni premuto il tasto ‘D’ durante il riavvio del Mac. Il Mac eseguirà un AHT (Apple Hardware Test) al momento dell'accensione, che sarà indicato da un'icona presente sullo schermo.
  2. Seleziona la lingua desiderata e fai clic sulla freccia verso destra.
  3. Per il prossimo passaggio che prevede di premere il tasto ‘T’, consigliamo di selezionare la casella ‘Esegui test esteso’ direttamente sotto il pulsante del test prima di eseguire il test, in modo da eseguire una verifica approfondita.
Dopo un attimo (potrebbe essere un buon momento per preparare una tazza di the), appariranno i risultati del test nell'angolo in basso a destra. Questi comunicano eventuali problemi relativi alla RAM ed è possibile usare queste informazioni per adottare misure adeguate.

Un processo semplice composto da pochi passaggi, ma che fornisce informazioni assolutamente preziose.

Per uscire dall'applicazione AHT, è possibile procedere allo spegnimento o al riavvio, con il tasto disponibile in basso nella finestra.

OS X Lion
Per i Mac con sistema operativo della versione 10.7 o OS X Lion, è necessario disporre di una connessione a Internet per completare l'attività, dal momento che i dischi rigidi di questi modelli non dispongono dell’applicazione AHT.

Chi ha inventato la RAM?

La memoria ad accesso casuale o RAM, in breve, è l'eroe silenzioso che aiuta ogni PC al mondo a funzionare in modo rapido ed efficace. Questo piccolo chip di memoria, o almeno l'idea alla base di esso, risale a circa 75 anni fa, e rispondere alla domanda relativa a chi attribuire il merito per averlo inventato è un po' più complicato di quello che si potrebbe pensare.

I primi anni
Nel 1940, i computer esistevano solo in edifici governativi, occupavano solitamente le dimensioni di un'auto familiare ed erano in grado di archiviare minuscole quantità di dati secondo gli standard moderni. La memoria a nucleo magnetico, come veniva chiamata allora, utilizzava una serie di anelli magnetici per archiviare i dati in semplici 1 e 0 binari.

L'inventore del prototipo di RAM
Per rispondere alla domanda relativa a chi ha inventato la RAM, quel riconoscimento dovrebbe andare a Robert Dennard, un elettrotecnico americano di Terrell, Texas. Sebbene nella sua forma primitiva e dalle dimensioni approssimative di un libro di testo A4, fu il prototipo di Dennard a dare inizio a tutto.

In attesa di brevetto
Nei successivi 20 anni, l'hardware si è evoluto fino ad arrivare al deposito di un brevetto per il chip RAM nel 1968 da parte del pioniere digitale Jay Wright Forrester, che lavorava insieme agli scienziati del Massachusetts Institute of Technology (MIT) sul problema della memoria limitata dei computer.

Il brevetto riguardava una cella di memoria DRAM a un transistor, che sappiamo essere piuttosto semplice rispetto alla tecnologia moderna, ma era la prima nel suo genere. Sostituì la memoria a nucleo magnetico e finì per costituire la base di ogni chip di memoria standard al mondo.

La svolta del 1969
Con i primi personal computer commerciali a 15 anni di distanza, la svolta si è avuta negli ultimi anni del 1960 con l'invenzione della memoria ‘a stato solido’ integrata nei circuiti dei computer. Ricorrendo a transistor di piccole dimensioni, divenne possibile memorizzare una quantità di informazioni sostanzialmente maggiore come mai prima di allora. Sebbene sempre in misura minore rispetto a oggi, il principio di base rimane comunque nei moduli di memoria attuali.

Questa innovazione ha portato alla creazione del primo chip RAM da 1 KB da parte di ‘Intel’, una società formata da Robert Noyce e Gordon Moore che diventerà un'importante protagonista nel mondo dei microprocessori, gli stessi attualmente presenti in tutti i PC usati al giorno d'oggi.

I primi Personal Computer
A metà degli anni ottanta, nacquero i primi personal computer riconoscibili, con capacità di memoria notevolmente migliorate. Il primo personal computer Apple Macintosh era in grado di ospitare 128 KB di memoria, un balzo stellare in appena 10 anni. Più tardi nello stesso anno, venne creato il primo chip da 1 megabyte. L'evoluzione stava accelerando rapidamente.

Era moderna
Arrivando al 2016, un PC medio può contare su circa 4 gigabyte di memoria. Sebbene di capacità estremamente superiore, la RAM di oggi non esisterebbe se quei primi pionieri non avessero raggiunto i traguardi di cui abbiamo parlato.

Dove arriveremo tra 5, 10 o 25 anni? Nessuno lo sa, ma chiunque produrrà i primi chip di memoria da 1 petabyte (1000 terabyte) o 1 exabyte (1000 petabyte) lo farà salendo sulle spalle delle grandi menti dell'ultimo secolo.